martedì 17 maggio 2016

Kratos - Arlechino

"Arlechino"


Release Date: May 6th 2016


Style: Dark Metal

Country: Romania

Track list:
01. Arlechino
02. Fishing
03. Beyond Knowing
04. Inner Chaos
05. It’s Empty I – Perception
06. It’s Empty II – Our burden
07. Three Times in a Lifetime
08. Delirium (ft. Marius Popeanga)
09. It’s Empty III – The way out! Now, 
      I choose!
10. Reverse Effect (bonus track)


Fra le varie ipotesi si pensa che Arlecchino fosse un demone sotterraneo, una maschera carnascialesca che dietro colori sfavillanti celasse una figura oscura. Forse non è un caso che l’album dei Kratos si chiami proprio così. 

Questa giovane band rumena ha assemblato un disco sfaccettato, partendo dai colori sgargianti del sinfonico fino alle sfumature più scure del gothic metal. C’è una forte teatralità nell'interpretazione dei dieci brani, si potrebbe quasi ipotizzare che il gruppo sia la versione femminile dei Notre Dame, band svedese la cui caratteristica era appunto il forte impatto visivo e teatrale.

Nelle loro vene scorre il sangue nero del black metal, ossigenato da piccole particelle dark wave. Ne consegue un album laborioso ed accattivante, capace di far parlare le chitarre rock eleganti nel loro smoking impeccabile ed il basso con le sue linee incisive, mentre la voce di Monica Barta, calda ma ancora poco intensa, tende a nascondersi dietro passaggi corali ed interminabili sessioni strumentali che hanno più lo scopo di coprirne le imperfezioni che creare atmosfera.

Da metà disco in avanti l’album fa fatica a prendere forma e coscienza di ciò che sta suonando, andando dal metal all’elettronica più sperimentale, Arlecchino vede sbiadire mano a mano i propri colori, con un leitmotiv principale che produce una sensazione di vuoto che nemmeno l’inquietante voce di Daniel Dron riesce a riempire.

Ottima invece la potenza orchestrale affidata ai giri di pianoforte, che accendono i riflettori e riescono, alla fine, a strappare un flebile applauso.

6.5/10
Michela (Anesthesia) 

Line-Up:
Monica Barta (Lead vocals & Bass)
Daniel Dron (Guitars, Vocals & Orchestral)
Iustin Petrescu (Guitars)
Catalin Petrescu (Drums)

Links: