martedì 14 giugno 2016

THE ORDER OF ISRAFEL - Red Robes

"Red Robes"

Release date: 27 May 2016

Label: Napalm Records

Style: Doom Metal

Country: Sweden

Track List:

Staff In The Sand
The Red Robes
In Thrall To The Sorceress
Swords To The Sky
Von Sturmer
Fallen Children
A Shadow In The Hills
The Thirst

Una fitta nebbia avvolge un antico monastero, mentre oscure figure si aggirano come spettri al suo interno.

Quando ai tempi scoprii gli Orphaned Land rimasi sbalordita dalla mancanza di informazioni su di loro, ritenendoli tra le migliori metal band orientali moderne. Allo stesso modo oggi vengo catturata dai suoni degli svedesi The Order Of Israfel, che ripercorrono quelle stesse strade, nonostante mondi diametralmente opposti. 

In una combinazione di suoni etnici e progressive, Red Robes si presenta con la stessa intensità ed angoscia di un oscuro presagio. Il suono diventa atmosfera ed i cori duelli futuristici, colpendo con una alchimia di note che mescolano l’emotività delle trame esotiche ai pesanti riff della scuola britannica dei maestri Black Sabbath e Black Widow.

La voce di Tom Sutton è ipnotica, consentendo a tutto l’album di evolversi in modo naturale e diretto. Benché la produzione del primo lavoro, seppur grezza, risultava molto più spontanea, canzoni come "The Red Robes" e "Fallen Children" sviscerano situazioni malinconiche e mistiche che anche uno spirito tormentato e divino come quello di Peter Steele si troverebbe a suo agio in un simile idillio.

7/10
Michela (Anesthesia)


Line-up:
Tom Sutton
Patrik Andersson Winberg
Hans Lilja
Staffan Björck