martedì 6 settembre 2016

POWERWOLF - The Metal Mass - Live

"The Metal Mass - Live" 

Release Date: on 29 July 2016

Label: Napalm Records 

Style: Power Metal

Country: Germany

Tracklist:
1.Blessed & Possessed
2.Coleus Sanctus
3.Amen & Attack
4.Cardinal Sin
5.Army Of The Night
6.Resurrection By Erection
7.Armata Strigoi
8.Dead Boys Don't Cry
9.Let There Be Night
10.Warewolves Of Armenia
11.In the Name Of God
12.We Drink your Blood
13.Lupus Dei
14.Sanctified With Dynamite
15.Kreuzfeuer
16.All We Need Is Blood

E' uscita lo scorso mese di luglio un' imperdibile raccolta in versione live di alcune delle greatest hits dei Powerwolf. La power metal band teutonica in poco più di un decennio e  6 album in studio è innegabilmente riuscita a guadagnare un posto di rilievo all'interno dello scenario europeo, questo anche grazie all'incredibile coinvolgimento che riesce a creare durante i suoi live acts. Metal Mass è difatti la seconda raccolta live dopo Alive In the Night del 2012 e contiene ben 16 brani tratti dagli album Lupus Dei, Bible Of The Beast, Blood Of The Saints, Preachers Of The Night e Blessed And Possessed.

Trascinanti, energici e ironici i fratelli Greywolf e allegri compari, giocano con religione ed esoterismo, imbastendo cori antemici e trillanti schitarrate con sapienza e capacità di intrattenimento, ma senza prendersi mai davvero sul serio, cosa che, del resto, sarebbe piuttosto preoccupante.
Ambientate in un medioevo non tanto storico quanto immaginario, fatto da crociate, lupi mannari, streghe, vampiri e leggende di demoni, alti prelati e cavalieri, le canzoni dei Powerwolf sono molto orecchiabili e cantabilissime, dimostrando una ottima resa dal vivo. Non saprei da dove iniziare a tesserne le lodi, dato che in questa raccolta le tracce funzionano tutte, quelle con l'intro che rimanda alla messa cantata in latino e quelle condite di riminescenze gotiche e horror, con un orecchio di riguardo per Blessed & Possessed, Coleus Sanctus, Army Of The Night, Armata Strigoi, We Drink Your Blood e la divertente Resurrection By Erection.

Gli amanti del genere non vedranno l'ora di annoverare Metal Mass nelle loro collezione, ma anche i metallari meno incalliti, secondo me, amerebbero un album come questo, che non scende mai di tono, puntando a una escalation di braccia innalzate in pugni e corna, agitate nel buio della notte.
Personalmente, sarà  che mi capita di recensirlo durante le ferie al mare, quando tra i lidi sabbiosi il pezzo più rock che spadroneggia è targato Gigi D'Alessio, quest'album ha un significato profondamente salvifico, tant'è che, chiudendo gli occhi m'immagino l'ingresso dei Greywolf, Dorn, Van Helden e Schlegel tutti bardati di nero e truccati da ricordare un po' i Kiss e un po' Alice Cooper, che irrompono tra le file di bagnanti impegnati nei balli di gruppo dell'ennesimo tormentone estivo, scatenando l'inferno con cori tipo “We are the stormbound, The avatar, We are the sons of God and sorrow, We are the ones who see No tomorrow, Suck up! Armata de strigoi” o, ancora meglio, con “We drink your blood, When the midnight sky is red, We drink your blood, And we open your veins”, rendendo chiaro a tutti, una volta e per sempre chi è che va davvero a comandare...

A impreziosire questa raccolta di ben 3 live shows, Masters Of Rock, the Summer Breeze e l'esibizione all' Oberhausen del Wolfsnächte tour, ci sono i videoclips dei brani e ben due documentari inclusi, nei quali i fans potranno apprezzare appieno il sense of humor dei componenti della band e infine, ma non per ultimo un packaging ben assortito che non guasta mai.

9/10
Margherita Realmonte (Meg) 



*Photo Credit: Tim Tronckoe
*Live Pictures: Jenny Dorn