lunedì 9 gennaio 2017

VICTORIOUS - Heart Of The Phoenix

"Heart Of The Phoenix"

Release Date: January 13, 2017


Country: Germany

Style: Power Metal

Tracklist:
1. Shadowwarriors
2. Hero
3. End Of The Rainbow
4. Die By My Sword
5. Sons Of Orion
6. Heart Of The Phoenix
7. Empire Of The Dragonking
8. Hammer Of Justice
9. Beyond The Iron Sky
10. Virus
11. A Million Light Years

Per la gioia dei power metallers ecco il quarto lavoro dei tedeschi Victorious, una band che negli anni passati si è messa in mostra grazie a tours con Freedom Call, Grailknights e Van Canto. 

I Victorious hanno molti punti in comune con la band di Chris Bay: il loro power metal è veloce e tirato ma generalmente caratterizzato da ritornelli cantabili, le linee vocali sono acute e “happy”, la classica doppia cassa “a elicottero” è spesso presente, ma allo stesso tempo si cerca di evitare il tecnicismo fine a se stesso di gruppi come i Dragonforce. A questo bisogna aggiungere la produzione pulita ad opera di Lars Rettkowitz, che non a caso è il chitarrista dei Freedom Call!

L’iniziale “Shadowwarriors” predispone bene l’ascolto, con il suo ritmo iper-speed (a volte il batterista sembra correre un po’ troppo…) e il suo ritornello orecchiabile, anche “Hero” è un ottimo esempio di speed metal alla Helloween, con tastiere discrete a sottolineare i cori. In seguito il lavoro si adagia un po’ troppo sui clichè del power metal: “End Of The Rainbow”, “Die By My Sword” e “Heart Of The Phoenix”, pur valide, sembrano davvero provenire da un lavoro dei Freedom Call (che già non brillano in quanto ad originalità...). Escono leggermente dal seminato “Sons Of Orion”, in cui le tastiere diventano protagoniste e danno al brano un feeling spaziale, e la conclusiva “A Million Light Years”, più vicina al power sinfonico degli Stratovarius.

Heart Of The Phoenix percorre sentieri già battuti tante volte, ma lo fa comunque con competenza e sicurezza. Sicuramente consigliato a chi è rimasto deluso dagli ultimi lavori dei Gamma Ray.

7/10
Andrea

line-up:
David Babin – vocals
Dick Scharsich – guitar
Florian Zack – guitar
Andreas Dockhorn – bass
Frank Koppe – drums