giovedì 9 marzo 2017

Ghost Season - Like Stars In a Neon Sky

"Like Stars In a Neon Sky"

Release Dateon January 27, 2017


Country: Greece

Style: Alternative metal

Tracklist:
1. The Reckoning
2. Sons Of Yesterday
3. Fade Away
4. Break My Chains
5. War Of Voices
6.The Highway Part I
7. The Highway Part II
8. Just a Lie
9. The Vampire
10. The Mirror
11. Of Hearts And Shadows
12. Break Me Shake Me


Che il nu metal sia stata una meteora breve ma intensa lo si capisce dalla moltitudine di gruppi che ancora oggi, dietro la parola “alternative”, celano le proprie origini musicali. Senza disturbare le più altre sfere e rovistando tra le macerie dei cosiddetti gruppi minori che agli inizi del secolo si ritagliarono comunque il loro posto al sole (Hoobastank, Flaw, Sevendust), i greci Ghost Season sembrano aver riportato alla luce proprio quei fantasmi che con troppa velocità si sono dissolti nell'aria.

Malgrado qualche traccia possa far pensare di essere al cospetto dell'ennesimo album post-grunge, ci sono alcuni brani veramente intensi come “Fade Away”o “Just a Lie”, in cui la rabbia predominante delle chitarre e della batteria induce a un headbanging sfrenato. L’efficacia con la quale il basso riesce a dare profondità al sound degli ellenici ricorda molto i primi Korn, aprendo spazi vitali a partenze martellanti, riavvolgimenti melodici ed una voce filtrata che prelude allo scontro finale. L’impatto melodico che il grunge impresse sul nu metal torna a farsi sentire nell’ultimo brano "Break Me Shake Me", pregno di quelle atmosfere cariche di emotività ricordano così care all’animo tormentato del compianto Layne Staley.

Considerando il patrimonio artistico ereditato da fonti d'ispirazione tanto importanti, ci si poteva aspettare anche un maggiore coraggio sperimentale, ma i Ghost Season sembrano finalmente padroneggiare la scena crossover mediterranea e si mostrano ancora più determinati a scalare le vostre classifiche di preferenza.

7/10
Michela (Anesthesia)

Line Up:
Hercules Zotos - Vocals
Nick Christolis - Guitars/vocals
Dorian Gates - Bass/vocals
Helen Nota - Drums