venerdì 31 marzo 2017

SadDoLLs - Blood Of A Kind

"Boold Of A Kind"

Release Date: on 31st March 2017


Country: Greek

Style: Gothic Rock Gothic Metal

Tracklist:
01. Dunkelstein
02. Creep It into You
03. Cold Blood Inside
04. Zombie Love
05. Sex in Church
06. Kiss You in Hell
07. Pale White Dracula
08. Die Better
09. Misery Revisited


Non appartengono alla tradizione norrena e nemmeno hanno frequentato la Neue Deutsche Todeskunst, eppure la giovane band ateniese in questi anni ha sviluppato un notevole senso di appartenenza al mondo dark cercando, nella propria intimità artistica, di mantenere intatta una coerenza tematica senza per questo scadere nell'ordinarietà.  
Blood Of A Kind è un lavoro altamente godibile che rispetta tutti gli stilemi a loro cari e che ribadisce ancora una volta l’ottima vena creativa espressa nei precedenti due dischi ("Happy Deathday" e "Grave Party"), grazie anche al contributo di un guru della musica come Hiili Hileesma (Sentenced, HIM, Amorphis).

L’album entra subito nel vivo con l’opener “Dunkelstein” un paradigma che contrappone il lato oscuro dei Diary Of Dreams alla parte più teatrale dei Rammstein. La tripletta successiva "Creep It Into You", "Cold Blood Inside" e "Zombie Love" regala un cabaret oscuro che ci conduce dritti ai Tiamat versione più commerciale e Garden Of Delight nelle sessioni industrial più minimali - quindici minuti di puro gothic rock dove le linee armoniche delle chitarre in una insolita veste kitch, disegnano un sound conturbante.
La cellula dormiente hippie esplode nella traccia "Sex In Church", dove i giri di basso di G.B accompagnano il carismatico George Downloved in un interessante mix ai limiti del l'alternative rock.  
Vero fulcro di questo album è la traccia “Kiss You in Hell”, una canzone in cui i riff di chitarra provengono direttamente da un'epoca che rispecchia alla perfezione la tendenza del “mordi e fuggi” ma con una cura di testi e voce davvero impeccabile.

Un plauso speciale dovrebbe andare anche ai due chitarristi Paul EviLRose e J.Vitu, che da soli reggono tutta la campionatura di synth, che in più occasioni rischia di soffocare la parte più viscerale ed aggressiva della band ma che dal vivo renderà loro giustizia.

Profondamente radicato nei suoi miti e leggende di una terra che dovrebbe essere preservata anziché annientata, Blood Of A Kind è il sangue che scorre nelle vene di chi la musica l’ha sempre sentita parte di sé.

8.5/10
Michela (Anesthesia)

Line Up:
George Downloved 
Paul EviLRose 
J.Vitu 
G.B
Darroc


Facebook