giovedì 8 giugno 2017

Return To Void - Return To Void

"Return To Void"

Release Date: on April 26th 2017


Country: Finland

Style: Progressive Rock/Metal

Tracklist:
1. Throughout The Ages
2. Light Bearer
3. Vail Of Confusion
4. Consumer Heaven
5. Sight Of Immortal Sea
6. All The Darkness
7. Human Alien Hybrid
8. Fools King
9. Liar
10. Return To Void

Esordio discografico per i Return To Void, gruppo proveniente da Karhula (Finlandia) e precedentemente attivo, con il nome di Dick & Son’s, come cover band di Bruce Dickinson. Il genere proposto è un’interessante fusione di hard rock, heavy metal e tentazioni progressive rock, una musica quindi che sfugge alle facili catalogazioni e piuttosto originale.
Si sente qualche influenza degli Iron Maiden, anche a causa della voce di Markku Pihlaja, molto simile a quella di Bruce Dickinson; le sonorità sono però più leggere e arricchite da un organo old fashioned. Certe eleganti aperture strumentali spostano l’ago della bilancia verso il progressive rock, ma i barocchismi di Fates Warning e compagnia non vengono mai nemmeno sfiorati. 

Questo delicato equilibrio tra urgenza hard rock, riffs heavy e finezze progressive si esprime al meglio in un brano come “Sight Of Immortal Sea”, emozionante semi ballad, pilotata da un organo molto Uriah Heep e da limpidi fraseggi di chitarra. Tutto l’album scorre in maniera piacevole, i Return To Void riescono ad emozionare grazie a sonorità fresche, apparentemente semplici ma mai banali. I solidi riffs di “Fools Kings”, le dissonanze di Retrun To Void e una “Throughout The Ages” dalle inaspettate aperture jazz costituiscono altri vertici di un lavoro sorprendente, ricco di spunti interessanti e in grado di piacere sia a chi ascolta heavy metal che ai prog fans. 
Da provare!

8/10
Andrea

Line-up:
Markku Pihlaja – vocals
Saku Hakuli – guitar
Antti Huopainen – keyboards
Pasi Hakuli – bass
Kalke Kukkonenen – drums

Cover art: Juho Horppu