venerdì 9 febbraio 2018

OBLIVIOUS - När Isarna Sjunger

"När Isarna Sjunger" 

Release Date: on 2 February 2018

Label: Gaphals 


Country: Sweden

Genre: Hard rock

Tracklist:
1. Det Brinner i Fjarran
2. Fastet
3. Din Laga
4. Nar Isarna Sjunger
5. Lat Stenarna rulla
6. Fler An Vad Ni Tror
7. Sjumilakliv
8. Hitta Hem



Nel calderone del revival seventies tanto di moda ultimamente troviamo anche gli Oblivious, una band svedese influenzata da giganti come Led Zeppelin, Black Sabbath e Cream. Nar Isarna Sjunger è il quarto lavoro, ed è il primo cantato in lingua madre (i precedenti erano in inglese). 

Il suono degli Oblivious è derivato dal blues più pesante e roccioso; da più parti sono stati definiti stoner rock, ma qui non è presente né la pesantezza né il piglio psichedelico di Kyuss e compagnia desertica. In diverse occasioni mi hanno invece ricordato i Wolfmother, con cui condividono la passione per le sonorità vintage riverniciate di moderno e di cui possono essere considerati una versione underground.
L’album si ascolta con piacere, pur senza proporre nulla di nuovo o di particolarmente avventuroso. Piace il suono sporco e profondamente blues della chitarra, in evidenza soprattutto nella title track, 7 minuti di scorribande elettriche in cui Boris dimostra il suo amore per Jimi Hendrix. 
Altri episodi di valore sono la bruciante “Fastet”, probabilmente il brano più vicino allo stoner rock, il torrido heavy-boogie di “Lat Stenarna Rulla” e la ballata southern “Hitta Hem”, che riscattano qualche piccolo calo di tensione qua e là.

Una produzione migliore e parti vocali più curate avrebbero innalzato ulteriormente il valore di Nar Isarna Sjunger, comunque un lavoro di sicuro interesse per gli appassionati di classic rock.

7/10
Andrea

Line-up:
Isak – vocals
Boris – guitar, backing vocals
Andy – bass, backing vocals
Jocke – drums, backing vocals