mercoledì 28 febbraio 2018

ORPHANED LAND - Unsung Prophets & Dead Messiahs

“Unsung Prophets & Dead Messiahs” 


Release Date: on 26 January 2018 

Country: Israel

Genre: Folk - Progressive Metal, Mizrahi

Track List:
1. The Cave
2. We Do Not Resist
3. In Propaganda
4. All Knowing Eye
5. Yedidi
6. Chains Fall To Gravity Feat.– Steve Hackett
7. Like Orpheus Featuring – Hansi Kürsch
8. Poets Of Prophetic Messianism
9. Left Behind
10. My Brothers Keeper
11. Take My Hand
12. Only The Dead Have Seen The End Of The War Feat. – Tomas Lindberg (2)
13. The Manifest - Epilogue

In un momento in cui il mondo sta combattendo la sua terza guerra mondiale, almeno dal punto di vista etnico, gli Orphaned Land squarciano queste tenebre di odio, con un nuovo disco.

Unsung Prophets & Dead Messiahs è un concept album che racconta del precario equilibrio tra uomo e sopravvivenza, un viaggio nel tempo che oggi, più che mai, risuona terribilmente attuale.
Tredici brani di protesta che vogliono mettere in evidenza come, la musica, la fede, La perseveranza, potrebbero essere delle armi perfette, se solo fossero utilizzate con saggezza. Partendo dal mito della Caverna di Platone, gli Orphaned Land inabissano il loro sound fin nelle profondità del metal; un’esplosione di suoni, dove la tradizione, con i suoi archi, abbraccia l’epicità delle orchestrazioni, finendo per essere sopraffatta da languide melodie prog rock.
Il sesto album della band israeliana ribadisce la carica emozionale e tutta l’aggressività repressa, consapevoli di doversi muoversi su terreni impervi, oscillano perfettamente tra metal e rock in un valzer di ritmi regolari che danno una sensazione di beatitudine in un mondo di angoscia; riff graffianti ed ipnotici ci inducono ad un ascolto ancora più approfondito.

Per quanto l’assenza del chitarrista storico Yossi Sassi sia abbastanza tangibile, Unsung Prophets & Dead Messiahs è forse l’opera più completa a livello stilistico mai scritta dalla band.

8.5/10
Michela (Anesthesia)