venerdì 26 gennaio 2018

REBELLION - A Tragedy In Steel Part II: Shakespeare's King Lear

"A Tragedy In Steel Part II: Shakespeare's King Lear"

Release date: January 26, 2018


Country: Germany

Style: Heavy Metal

Tracklist:
1. A Fool’s Tale
2. Dowerless Daughter
3. Thankless Child
4. Stand Up For Bastards
5. Storm And Tempest
6. Demons Of Madness
7. The Mad Shall Lead The Blind
8. Black Is The World
9. Battle Song
10. Blood Against Blood
11. Truth Shall Prevail
12. Farewell

I Rebellion sono in pratica una costola dei Grave Digger: fondati da Uwe Lulis e Tomi Gottlich dopo il poco amichevole addio alla band madre, nel corso degli anni sono riusciti a costruirsi una solida reputazione, grazie ad una serie di lavori generalmente validi (sebbene a volte un po’ pretenziosi…), carichi di epic-power metal teutonico. Il “pallino” della band sono sempre stati i concept di ambientazione storica: il precedente lavoro era incentrato sulla storia dei Sassoni, mentre sui vichinghi la band ha addirittura composto una trilogia, tra il 2005 e il 2009.

Con questo A Tragedy In Steel Part II – Shakespeare’s King Lear, la band torna a rendere omaggio a Shakespeare e ad una sua tragedia (già l’aveva fatto nell'esordio del 2002, con un concept ispirato a Macbeth). Uwe Lulis già da qualche anno non è più della partita, ma il sound non ha subito grosse modifiche, conservando la sua potenza ma anche la sua totale sudditanza ai Grave Digger.
Rispetto ai predecessori i ritmi sono in generale più lenti e le atmosfere più cupe e drammatiche, e per questo la voce di Seifert, identica a quella di Chris Boltendahl, a volte appare fuori posto. I brani in ogni caso sono validi, a tratti eccellenti (in particolare l’evocativa “Thankless Child” e la diretta e violenta “Storm And Tempest”), seppure con qualche momento di stanca sul finale (la lunga e noiosa “Farewell”).

Complessivamente un buon lavoro quindi, lontano comunque dai vertici del genere e anche dai migliori Grave Digger. Chiaramente, se siete fans dei “becchini” questo è un lavoro da comprare a scatola chiusa.

7/10
Andrea

line-up:
Michael Seifert – vocals
Oliver Geibig – guitsr
Stephan Karut – guitar
Tomi Gottlich – bass
Tommy Telkemeier – drums