mercoledì 20 settembre 2017

LETTERS FROM THE COLONY - firmano per Nuclear Blast; album debutto nel 2018!


Una costruzione altamente complessa di math metal, elementi death e virtuosi momenti shoegaze - i LETTERS FROM THE COLONY creano molto più di semplici canzoni. I giovani architetti del progressive extreme metal di Borlänge in Svezia, stanno costruendo tracce che li catapulteranno, con il loro primo album all'orizzonte, nell'olimpo con band come MESHUGGAH, OPETH o GOJIRA.

I cinque giovani musicisti sono orgogliosi di annunciare la firma con Nuclear Blast, mentre il loro album debutto "Vignette" è in lavorazione. Ma partire da un profilo basso o iniziare a piccoli passi è sempre stato fuori discussione per i LETTERS FROM THE COLONY.
Infatti il loro primo full-length è già stato masterizzato da Jens Bogren (DIMMU BORGIR, OPETH, PARADISE LOST), mentre Peter Tägtgren (HYPOCRISY, PAIN, LINDEMANN) non si è sottratto dal raccomandare fortemente la band.

I LETTERS FROM THE COLONY crescono tra la perfezione e l'ordinato chaos; la sfrenata gioia di sperimentare e la maestria nell'uso virtuoso degli strumenti. Creano canzoni altamente complesse ricche di una libera aggressività, strutture progressive, senza tirarsi indietro dal suonare il sassofono insieme alle chitarre o inserire il richiamo di un cervo in una traccia.

Ovviamente la scelta della band per la copertina è un'altra prova delle loro impressionanti sfaccettate qualità, spingendo i LETTERS FROM THE COLONY in una nuovissima nicchia di tecnico extreme metal.

I LETTERS FROM THE COLONY sono:
Alexander Backlund - Voce
Sebastian Svalland - Chitarra
Johan Jönsegård - Chitarra
Emil Östberg - Basso
Jonas Sköld - Batteria