venerdì 13 marzo 2015

THERAPY? – Disquiet recensione


THERAPY? – Disquiet
Pubblicazione: 23 marzo 2015
Amazing Records

Track list:
1.Still Hurts
2.Tides
3.Good News Is No News
4.Fall Behind
5.Idiot Cousin
6.Helpless Still Lost
7.Insecurity
8.Vulgar Display Of Powder
9.Words Fail Me
10.Torment Sorrow Misery Strife
11.Deathstimate




Nell’anno che vedrà il ritorno, in taluni casi più che gradito, di moltissime band storiche, i Therapy? non potevano certo mancare. 

Il trio nord irlandese pubblicherà, per Amazing Record Co il prossimo 23 marzo, il loro 14° album intitolato Disquiet.

Dopo aver avuto un ottimo successo a metà degli anni 90’, soprattutto con gli album Troublegum (1994) ed Infernal Love (1995), Disquiet dissiperà ogni dubbio sul loro percorso musicale e farà tirare un gran bel sospiro di sollievo ai vecchi fan, che potranno cosi riassaporare il vecchio British humour.

Arrogante, irriverente, senza troppi fronzoli, ecco che “Still Hurts” diventa il manifesto punk per eccellenza, fatto di chitarre post punk, basso funky e testo ribelle.


Mantenendosi sulla stessa linea d’onda, anche “Tides” scava nei sobborghi londinesi alla ricerca di qualche giovane ribelle da redimere o sbeffeggiare.


Senza troppo concedersi ad intervalli più melodici, l'album mostra il rovescio della medaglia passando da moderni intrecci new wave al vecchio grunge con la meravigliosa “Good News is No News”, proseguendo poi con lo stesso mood di “Fall Behind” e “Idiot Cousin”, fra i brani più rappresentativi.


Disquiet è adrenalina pura che vi farà fare un bel un salto nel passato e ritrovare la verve di una band che, a distanza di vent’anni, non sembra proprio aver perso la propria grinta e ironia.

E se qualche volta vi siete chiesti anche voi come avrebbero suonato album come Troublegum ai giorni nostri, non vi resta che arrivare fino alla fine per trovare la risposta.



Michela
7.5/10

Therapy?
Andy Cairns (Guitar, Vocals)
Michael McKeegan (Bass)
Neil Cooper (Drums)

Link:
Officiale Site
Facebook
Twitter