martedì 31 marzo 2015

Nightrage: "The Puritan" review

Nightrage: "The Puritan"


Out on 7th of April
Label: Despotz Records

Members:
Marios Iliopoulos: Guitar
Ronnie Nyman: Vocals
Anders Hammer: Bass

Tracklist:
01. The Puritan
02. With A Blade Of A Knife
03. Desperate Vows
04. Endless Night
05. Foul Vile Life
06. Stare Into Infinity
07. Lone Lake (Instrumental)
08. Son of Sorrow
09. When Gold Turns To Rust
10. Fathomless
11. Kiss Of A Sycophant



Gli dei del Baltico.

La firma con una nuova etichetta (Despotz Records) può dare quella scossa che ci si aspettava da tempo. A distanza di 15 anni dalla loro formazione i Nightrage, con una bella sterzata alla loro carriera, tornano più informa che mai con il sesto album - registrato ai Productions Studios di Uppsala - e c’è da giurare che sarà accolto come un piacevole ritorno alle origini.

La nuova voce Ronnie Nyman (al posto di Antony Hämäläinen e di Jimmie Strimell reclutato per il tour in Giappone), assieme al chitarrista e fondatore Marios Iliopoulos, come moderni Dante e Virgilio ci accompagnano in un viaggio introspettivo all'interno della nostra anima, tra tumultuose basi death metal veloci e chitarre power che si propagano per tutte le undici tracce intervallate da meravigliosi spunti classici di death melodico dei migliori Dark Tranquilly di "The Gallery".

Un mix perfetto di armonia ed aggressività, un equilibrio, quello tra il nuovo cantante ed il vecchio chitarrista, che va ben oltre le più rosee aspettative e senza il quale questo viaggio non si sarebbe mai compiuto.

Se l’arricchimento tecnico ha raggiunto il livello massimo con un artista sbalorditivo come Nyman, non da meno è stata la scelta di Daniel Bergstrand alla produzione (Meshuggah, Dimmu Borgir), cosi come la collaborazione di Gus G nel songwriting, ad entrambi il merito di registi e sceneggiatori di questo incredibile percorso.

Rispetto agli album precedenti, la fusione tra due realtà completamente diverse come la Grecia e la Svezia hanno aggiunto valore riuscendo ad andare oltre la semplice catalogazione di un genere.

Quello che abbiamo tra le mani è un album completo che troverà spazio in moltissime anime disposte ad intraprendere questo viaggio fino ala fine, anche se non vi è certezza del ritorno.

Michela
8/10