mercoledì 28 marzo 2018

PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS - Live Report


PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS + ATHROX
17-03-2018 Dagda Club, Retorbido (PV)


Articolo a cura di Andrea

Per molti il chitarrista per eccellenza dei Motorhead rimane Eddie “fast” Clarke. In pratica però è Phil Campbell colui che per più tempo è rimasto a fianco di Lemmy, contribuendo alla realizzazione di ben 16 studio albums. Ora che i Motorhead non ci sono più Phil Campbell è tornato a suonare nei clubs, accompagnato dal grintoso vocalist Neil Starr e dai figli Todd, Tyla e Dane, rispettivamente chitarra ritmica, basso e batteria. La mia curiosità di vederli in azione era tanta, vista anche la buona qualità dei lavori finora pubblicati (l’omonimo ep dell’anno scorso e il recentissimo “The Age Of Absurdity”).
Ad aprire la serata sono i grossetani Athrox, che propongono un poderoso heavy metal dalle sfumature thrash, molto apprezzato dal pubblico. Una band che merita considerazione, e che spero di risentire al più presto.
Quando finalmente Phil Campbell & the Bastard Sons guadagnano il palco il pubblico è già caldo a dovere. “Big Mouth” e “Freakshow” aprono lo show, seguiti da due classici dei Motorhead come “Deaf Forever” e la più recente “Rock Out”. Phil guida la sua ciurma con la tranquillità di chi negli ultimi 30 anni ne ha viste di tutti i colori, mentre i tre rampolli sfoderano grinta da vendere.
Lo show prosegue nell’alternanza tra brani della band e brani dei Motorhead, molto positiva anche la prova di Neil Starr, che pur con un timbro completamente diverso da quello di Lemmy interpreta alla grande le varie “Born To Raise Hell”, ”R.A.M.O.N.E.S.” e “Silver Machine” (risalente al periodo con gli Hawkwind). Immancabile “Ace Of Spades”, accolta dal pubblico con un boato, che scatena il pogo tra le prime file!
Il finale di concerto ci riserva un paio di belle sorprese: la grandiosa e misconosciuta “Just ‘cos You Got The Power” (originariamente una b-side) e una bella cover di “Heroes” di David Bowie. Chiude lo show una scatenata “Going To Brazil”.
Che dire, i Motorhead non ci sono più ma grazie a Phil Campbell e famiglia il loro vessillo sventola ancora alto!

PHIL CAMPBELL AND THE BASTARD SONS SETLIST:
Big Mouth
Freakshow
Deaf Forever
Rock Out
Cradle To The Grave
Welcome To Hell
Take Aim
Born To Raise Hell
Get On Your Knees
R.A.M.O.N.E.S.
Ringleader
Dark Days
Silver Machine
Ace Of Spades
High Rule

encores:
Just ‘cos You Got The Power
Rock ‘n’ Roll
Heroes
Going To Brazil