giovedì 10 maggio 2018

ANTHRAX - King Among Scotland

"King Among Scotland"

Release Date: 27 April2018

Genre: Heavy metal

Country: USA

Tracklist:
CD 1:
1. A.I.R.
2. Madhouse
3. Evil Twin
4. Medusa
5. Blood Eagle Wings
6. Fight ‘em Til You Can’t
7. Be All, End All
8. Breathing Lightning
CD 2:
1. Among The Living
2. Caught In A Mosh
3. One World
4. I Am The Law
5. A Skeleton In The Closet
6. Efilnikufesin (N.F.L.)
7. A.D.I. / Horror Of It All
8. Indians
9. Imitation Of Life
10. Antisocial



Sono passati 30 anni dalla pubblicazione di “Among The Living”, vertice indiscusso della carriera degli Anthrax e pietra miliare non solo del thrash, ma di tutto l’heavy metal in generale. Per celebrare questo importante “compleanno” i newyorkesi pubblicano questo doppio live, registrato un anno fa a Glasgow e disponibile anche in dvd.
Kings  Among Scotland è probabilmente il meno imprescindibile tra i live degli Anthrax, ma è comunque un lavoro interessante perché permette di riascoltare il citato “Among The Living”, che viene  eseguito per intero e che copre buona parte del secondo dischetto. Inutile dilungarsi sulla qualità delle songs (che spero tutti conoscano), è giusto invece far notare qualche sbavatura di troppo nell’esecuzione, soprattutto da parte di Belladonna che, come sappiamo, non ha più la voce di un tempo (ascoltare ad esempio “One World”, in cui va fuori tono in maniera evidente).
Il primo dischetto invece include brani recenti alternati a estratti da “Spreading The Disease” e “State Of Euphoria”, e c’è da dire che le pur valide “Evil Twin” e “Fight ‘em ‘Til You Can’t” fanno una magra figura accanto a classici come “A.I.R.” e “Madhouse”; strana poi la scelta di non includere nulla dall’ottimo “Persistence Of Time”, nemmeno la cover di “Got The Time”, immancabile in ogni setlist dei newyorkesi.
In ogni caso l’ascolto scorre sempre piacevole, diciamo che Kings Among Scotland fotografa bene gli Anthrax del 2017: ancora in forma sebbene il peso degli anni inizi a farsi sentire. Consigliato soprattutto ai fans, per tutti gli altri è sicuramente preferibile il live “The Island Years”, registrato nel 1991 in un periodo in cui i cinque erano davvero al top.
Bellissima la copertina, una parodia di “Rock And Roll Over” dei Kiss.

7/10
Andrea


Line-up:
Joey Belladonna – vocals
Scott Ian – guitar
Jonathan Donais – guitar
Frank Bello – bass
Charlie Benante – drums