lunedì 8 febbraio 2016

URGEHAL - Aeons in Sodom review

"Aeons in Sodom" 


Release Date: 12.02.2016

Label: Season of Mist

Style: Black Metal

CountryNorway

Tracklisting
1. Dødsrite
2. The Iron Children
3. Blood of the Legion
4. The Sulphur Black Haze
5. Lord of Horns
6. Norwegian Blood and Crystal Lakes
7. Thy Daemon Incarnate
8. Endetid
9. Psychedelic Evil
10. Woe
11. Funeral Rites (Sepultura cover)
12. Twisted Mass of Burnt Decay (Autopsy cover)

"Through Thick Fog 'till Death"


Oggi, a distanza di anni, questi pastori erranti del black metal norvegese tornano a nutrire il loro gregge con bacche avvelenate dall'odio, rivendicando un posto privilegiato tra gli oscuri album che hanno visto la luce in questo inizio di 2016.

Brillante come un metallo prezioso e nero come il più profondo degli abissi, Eoni In Sodoma porta in grembo l’essenza, la misantropia e la diabolica passione per gli Inferi. Come un dolore che nasce dentro ed esplode in tutta la sua devastante atrocità, "Dødsrite" fa subito capire che gli Urgehal sono tornati, o forse non se non sono mai andati, nonostante la prematura scomparsa di Trondr Nefas (chitarra e voce) nel maggio del 2012 li avesse quasi completamente annientati.

Assecondando un sostanziale cambiamento del suono, ma non tale da tradire il vessillo del proprio stile inconfondibile, i riff basilari ed imponenti degli Urgehal cadono infuocati come lapilli, mentre un magma incandescente di orchestrazioni scava voragini che arrivano lente ed inesorabili al centro delle nostre paure ataviche.

Ci sono momenti in cui le influenze di band come Mayhem e Satyricon sono vivide, soprattutto nelle tracce "The Sulphur Black Haze" e "Psychedelic Evil", dove la voce si erge in evocazioni mistiche tra moderate basi elettroniche ed arrangiamenti sperimentali, creando un caotico pandemonio organizzato dall'alternanza di potenti riff thrash/death metal.

Eoni In Sodoma potrebbe rappresentare la migliore metamorfosi di una band che stava quasi per scomparire.. o forse il primo passo dell'Anticristo sulla terra.

7,5/10
Michela (Anesthesia)

Facebook
Recording line-up
Trondr Nefas: guitar solos
Enzifer: guitars, bass

Uruz: drums

Guest musicians
Nocturno Culto (DARKTHRONE): vocals on track 2
M. Shax (ENDEZZMA): vocals and lyrics on track 3 and lyrics on track 5
Byron Braidwood (MONUMENTOMB): guitar solo on track 3
Hoest (TAAKE): vocals on track 4
Mannevond (KOLDBRANN): vocals on track 5, bass on track 12
Malphas (ENDEZZMA/HAGL): guitar solo on track 5 and 12
Niklas Kvarforth (SHINING): vocals on track 6
Sorath Northgrove (BEASTCRAFT/VULTURE LORD): vocals and lyrics on track 7
Nattefrost (CARPATHIAN FOREST): vocals and lyrics on track 8
Skyggen (TORTORUM): guitar solo track on track 8
Nag (TSJUDER): vocals on track 9
Diabolus (VULTURE LORD): guitar solos on track 9
L.F.F  (ANGST SKVADRON/TUSMØRKE/THREE WINTERS): keyboards on track 10
Bay Cortez (SADISTIC INTENT): vocals and bass on track 11
Rick Cortez (SADISTIC INTENT): guitar solo on track 11
R.M (ANGST SKVADRON): vocals on track 12