giovedì 5 luglio 2018

LORDS OF BLACK - Icons Of The New Day

"Icons Of The New Day"

Release Date: on 11 May 2018


Country: Spain

Genre: Power Metal

Tracklist:
1. World Gone Mad
2. Icons Of The New Days
3. Not In A Place Like This
4. When A Hero Takes A Fall
5. Forevermore
6. The Way I’ll Remember
7. Fallin’
8. King’s Reborn
9. Long Way To Go
10. The Edge Of Darkness
11. Wait No Prayers For The Dying
12. All I Have Left
13. Forevermore (acoustic version)
Bonus cd:
1. Innuendo
2. Only
3. Tears Of The Dragon
4. Edge Of The Blade
5. The Maker And The Storm
6. When Nothing Was Wrong

Forse non tutti conoscono i Lords Of Black, ma sono sicuro che il nome di Ronnie Romero suonerà familiare a parecchia gente. Considerato da molti come il migliore rock singer spagnolo, abbiamo potuto apprezzare il suo talento in vari progetti: nei CoreLeoni di Leo Leoni (che recentemente si sono esibiti anche in Italia, al Frontiers Festival), nei Ferrymen con Magnus Karlsson e Mike Terrana e soprattutto nei riformati Rainbow, protagonisti nel 2016 di alcuni osannati concerti in Germania e Inghilterra.
Il leader dei Lords Of Black è però Tony Hernando, talentuoso polistrumentista e fondatore della band (nata dalle ceneri dei Saratoga), insieme al batterista Andy C. 
Icons Of The New Day è un bel passo in avanti per una band che già nell'omonimo esordio del 2014 e nel successivo “II” aveva dimostrato di avere buone frecce al proprio arco. Un heavy metal che riprende la lezione dei Rainbow e la ripropone in chiave moderna, grazie anche all’ottima produzione dell’ex Helloween Roland Grapow. Nelle parti più heavy (“Wait No Prayers For The Dying”) si sente qualche similitudine con i Masterplan, ma gli spagnoli hanno personalità e songs come “World Gone Mad”, “When A Hero Takes A Fall” e la suite di 11 minuti “All I Have Left” sono di valore assoluto.
Inutile dilungarsi sulle doti di Romero (definito da Blackmore “un incrocio tra Ronnie James Dio e Freddie Mercury”), bisogna invece sottolineare la bravura di una band strumentalmente preparatissima, e la raggiunta maturità del songwriting. 

Ottimo lavoro, da recuperare nella versione deluxe, con 2 inediti e 4 cover (tra cui una notevole “Tears Of The Dragon” di Bruce Dickinson).

7,5/10
Andrea

Line-up:
Ronnie Romero – vocals
Tony Hernando – guitar, keyboards
Dani Criado – bass
Andy C. – drums, keyboards