venerdì 10 luglio 2015

SUDDEN DEATH - Monolith Of Sorrow Recensione

Monolith Of Sorrow

Label:  Killerpool Records

Release Date: 6 Luglio 2015

Tracklist:
1. The New Strategy Of Terror
2. Bloodwings
3. Cancer Of A World Condamned To Die
4. Monolith of Sorrow
5. Toxic Devourment
6. Inhuman lycantropic
7. Vomit
8. Re-animator
9. Dressed by Flesh to Cover the Darkness




Sempre più incisivo, il death metal italiano si abbatte sulle nostre teste con la stessa intensità di un tornado in piena estate. E’ dal 1998 che i Sudden Death si stanno preparando, e adesso è arrivato il momento che la natura faccia il suo corso.

L’opener ha lo stesso impatto delle folate di vento che si alzano prima di un violento temporale, gli strumenti arrivano come echi lontani che prendono sempre più consistenza man mano che si avvicinano. L’intero album è un susseguirsi di esaltanti combinazioni tecniche fedeli per lo più allo standard musicale della terra delle grandi opportunità, mentre concettualmente i suoni si impregnano dell’odore acre della legna bruciata dei boschi del nord Europa.

"Monolith of Sorrow" e "Toxic" sono un vortice di riff assordanti e brutali che ti mantengono ancorata al suolo, fino a quando non entri nell’occhio del ciclone e vieni sobbalzata via. Poche ed essenziali note vengono scandite dai rintocchi granitici della batteria, mentre la voce ipnotica ed ossessiva brama la sua voglia di uscire da quel turbinio senza fine.

Il gioco tra chitarra e voce non perde mai di intensità, lasciando dietro di sé una scia indistinta di macerie che viene bagnata dal sudore della nostre fronti come una pioggia dirompente.

Monolith of Sorrow non rappresenta solo un gradito ritorno di questa band, ma anche una tessera importante che si va ad aggiungere ad un mosaico death metal molto più vasto.


7,5/10
Michela