martedì 7 aprile 2015

Pohjoinen: "Pohjoinen" - recensione

Pohjoinen - Pohjoinen

Release: April 10th
LabelInverse Records

Tracklist:
RJD
Kuolema
Joki
Luovuttaja
Kulkuri
Taehdissae_Nukkuva
Lehto
Helvetin_Aurinko
Elo

Line-Up:
Tumppi: Guitar/Vocals
Kimmo: Bass/Vocals
R: Drums

Di recente formazione, i Pohjoinen, dopo aver mosso in primi passi nel rock più commerciale e certamente più orecchiabile rispetto a quello che ci stanno per proporre, trovano la loro naturale collocazione verso le atmosfere caustiche e claustrofobiche del doom metal di fine anni ’70.

Riversando il proprio amore e la propria passione per la musica in un prodotto interamente “hand made”, i finlandesi renderanno disponibile dal prossimo 10 aprile sotto la conterranea etichetta Inverse Records l’omonimo album.

L’incedere lento della batteria, la voce strozzata, la marcia funebre del basso sembrano rubare agli Electric Wizard le ultime sessioni di registrazione, o ai Pentagram la psichedelia degli arrangiamenti, il tutto alleggerito quanto basta da una squisita base stoner alla Orange Goblin.

La musica come strumento di acquisizione del tempo, la totale mancanza di voce per interminabili minuti spezzati da urlanti demoni, sembra voler far assimilare ogni istante di vita per poterne cogliere a pieno il significato primordiale.

L’alchimia doom/stoner/death non faciliterà l’ascolto di questo album, ma siamo sicuri che ne farà apprezzare il lavoro svolto. Notevole.

7/10
Michela
https://www.facebook.com/Pohjoinen