mercoledì 22 aprile 2015

Two Old Men recensione

Two Old Men

Release: December 2014

Tracklist:
01. Don't kiss me baby
02. Old Spirit
03. Cargo Cult
04. Babalon


Chi l'avrebbe mai detto che anche l'assolato, colorato e caldissimo Brasile fosse in grado di offrire una musica così diversa a quella che ci si aspetterebbe quando si parla di un paese legato ad una tradizione diametralmente opposta al metal?

E invece ecco che, a rovesciare ogni pronostico, arriva una band rock/metal capace di rovesciare le carte in tavola, dimostrando che l'inaspettato si nasconde proprio là dove non abbiamo nemmeno il coraggio di guardare, a volte perfino lì in bellavista, quasi prendendosi gioco di noi.

L'EP proposto dai Two Old Men, fa parte sicuramente di questa categoria. E' una piccola raccolta di quattro brani che mettono in luce un angolino oscuro della musica brasiliana, dando voce ad un duo che ha una gran voglia di farsi ascoltare, provando perfino a fare la differenza, a rompere gli schemi.

A colpire è certamente la voce calda, grave, quasi oscura di Cláudio Cardoso a cui fa da contrappunto quella di Paulo Ferramenta, che con le backing vocals più graffianti e pungenti, bilancia alla perfezione quella del cantante, offrendo un buon mix.

Le sonorità appartengono sicuramente ad un genere ben collaudato nel tempo, sembrano ammiccare con un certo riguardo agli anni d'oro del metal europeo, ma risentono un po' forse dell'artigianalità del disco, forse un po' manchevole dal punto di vista tecnico e non abbastanza variegato per offrire quel salto di qualità che serve per imporsi davvero.

Sta di fatto che, nonostante tutto, questo primo lavoro ha una scintilla che può essere sviluppata in futuro se solo il duo avrà la perseveranza e l'energia per continuare nel loro percorso. Non servono milioni di strumenti per rendere piacevole un disco, non bastano cori, variazioni, strumentazioni avanzate e mille e più strati di musica sovrapposti tra loro per fare musica. A volte basta l'essenziale e qui è proprio l'essenzialità ad essere un punto di forza.

6/10
Dora



Members: 
Cláudio Cardoso - Chords and Vocals 
Paulo Ferramenta - Drums and Backing Vocals

Facebook
Reverbnation