giovedì 27 luglio 2017

PERPETUAL RAGE - Empress Of The Cold Stars

"Empress Of The Cold Stars"

Release Date: June 16th 2017


Country: Finland

Style: Heavy Metal

Tracklist:
1. Dragonlancer
2. The Empress
3. Boundless
4. The Creation
5. Mesmeric Silence
6. Evil
7. Mark Of Chaos
8. Privilege
9. Wildfire
10. Silent Sky


La prima cosa che ho pensato dopo aver ascoltato Empress Of The Cold Stars, secondo lavoro dei finlandesi Perpetual Rage, è stata: “ok ispirarsi agli anni 80, ma qui si esagera”.
Adoro quelle sonorità e apprezzo chi le ripropone, ma un conto è rielaborarle con personalità e alla luce dei tempi attuali, un conto è suonare come se il mondo si fosse fermato dopo “Powerslave”.

I finnici non sono affatto cattivi musicisti, ma il loro classicissimo heavy metal regala solo emozioni superficiali, i riffs sembrano riciclati dal repertorio degli Iron Maiden mentre il singer Tomi Viiltola fa di tutto per somigliare a Bruce Dickinson, copiando ogni suo singolo vocalizzo.
Un’altra lacuna di “Empress Of The Cold Stars” è la produzione, che mette in primissimo piano le parti vocali di Viiltola sacrificando così la chitarra di Petri Hallikainen, che spesso fatica a farsi sentire. 
Con questo non voglio dire che tutto sia da buttare: la title track e “Evil” sono piacevoli esercizi di stile, “Dragonlancer” vorrebbe essere la loro “Aces High” e riesce a farci scuotere la testa, così come la discreta “The Empress”. Da evitare invece “Silent Sky”, in cui si tenta di imitare i primi Queensryche con esiti deficitari.

Fosse uscito nel 1985 Empress Of The Cold Stars sarebbe passato inosservato, sovrastato dai tanti capolavori che venivano sfornati in quegli anni. Oggi può interessare i cultori di quella gloriosa stagione, ma obiettivamente in giro c’è di meglio…

6/10
Andrea

Line-up:
Tomi Viiltola – vocals
Petri Hallikainen – guitar
Ari Helin – bass
Kari Hyvarinen – drums